Kos Kinetic Oscillation Stimulation

Arriva Kos, il trattamento non chirurgico per la rinite non allergica

Starnuti, naso che cola, difficoltà respiratorie: sono in aumento le persone che soffrono di rinite vasomotoria in Italia. Se i sintomi sono comuni alla rinite allergica, le cause e i trattamenti si differenziano sensibilmente. Lo Studio Medico Malattie Orecchio-Naso-Gola ed Allergopatie della dr.ssa Daria Caminiti, il Centro Siciliano Acufene e il Gruppo Siciliano Medicina del Sonno sono lieti di comunicarvi che sono tra i primi in Sicilia ad avere uno strumento per il trattamento della difficoltà respiratoria da rinite vasomotoria o rinite non allergica.

Kos (Kinetic Oscillation Stimulation), si basa su una oscillazione cinetica che agisce a livello delle mucose del naso facendo funzionare correttamente il sistema nervoso alterato da stimoli infiammatori.

Questo metodo innovativo prevede il trattamento della rinite non allergica senza il ricorso a chirurgia, anestesia o farmaci. Pertanto risulta essere ben tollerato dal paziente e rappresenta una valida alternativa anche qualora si presentano delle controindicazioni importanti a sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Che cos’è la rinite vasomotoria non allergica?

È una particolare forma di rinite, le cui cause non sono ancora del tutto note. Nonostante si con i medesimi sintomi della rinite allergica, si tratta di una rinopatia cronica determinata da uno squilibrio del controllo del sistema neurovegetativo parasimpatico: si assiste a un maggior rilascio in circolo di un mediatore chiamato Acetilcolina, che determina vasodilatazione e ipersecrezione delle ghiandole e quindi a livello nasale è responsabile del naso chiuso e della rinorrea. Le cause che generano questa condizione variano da individuo a individuo e spesso sono determinate da agenti inquinanti, ambientali o professionali (polvere, smog, fumo passivo); cambiamenti climatici, infezioni virali; alterazioni ormonali o assunzione di alcuni farmaci.

Le riniti vasomotorie possono coesistere con le riniti allergiche nel 30-40% dei casi.

Quindi il paziente che riferisce difficoltà respiratoria nasale, rinorrea, naso chiuso, scolo di muco in gola, starnuti frequenti, tosse verrà visitato eseguendo una endoscopia delle alte vie respiratorie, la citologia nasale e le prove allergiche complete. Qualora le prove allergiche dovessero dare esito negativo, l’esame citologico nasale permetterà allo specialista di diagnosticare il tipo di rinite vasomotoria in atto: NARES, NARMA o NARESMA.

Che cos’è la kinetic oscillation stimulation?

La terapia Kos è un trattamento mini invasivo e molto delicato per la mucosa del naso e quindi ben tollerato dai pazienti soprattutto perché è indolore (patient friendly), non necessita medicazioni o particolari accortezze dopo il trattamento ed è privo di effetti collaterali anche a lungo termine, con miglioramento della qualità della vita di chi si sottopone alla stimolazione: pertanto rappresenta una soluzione intermedia da utilizzare come diversa opportunità terapeutica o alcune volte preferita in alternativa rispetto a metodiche più invasive ed economicamente più onerose, come gli interventi chirurgici veri e propri eseguiti sui turbinati o sul setto nasale per migliorare la performance respiratorie.

Funzionamento Kos Kinetic Oscillation Stimulation

Come funziona Kos?

Le riniti vasomotorie rispondono poco alle terapie farmacologiche per cui arriva in aiuto trattamento assolutamente non chirurgico e non invasivo. Kos sfrutta l’oscillazione cinetica mediata dall’aria, trasmessa alla mucosa nasale da un Controller. Il Controller è collegato ad un catetere sottilissimo alla cui estremità si trova un piccolo palloncino o balloon che si inserisce nella fossa nasale e tramite un’interfaccia a display touch screen fornisce istruzioni step-by-step sulla procedura in corso e pertanto elimina ogni possibilità di errori metodologici garantendo una assoluta sicurezza. Il trattamento che dura dieci minuti per fossa nasale ha dei benefici immediati: i pazienti sottoposti al trattamento KOS riferiscono miglioramento dei sintomi nasali della rinite entro pochi giorni, che migliorano ulteriormente dopo una seconda sessione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *